Licenza Creative Commons
 Lodingiro  Lodingiro  Lodingiro  Lodingiro  Lodingiro
Cerimonia di buona fortuna
Scritto il 2 Aprile 2015 da in CheBelMondo

Ogni anno, migliaia di devoti viaggiano fino ad un remoto villaggio nel Tamil Nadu, nel Sud dell’India, per partecipare ad un rituale che dovrebbe portare fortuna e buona salute, rituale che prevede che il sacerdote rompa loro una noce di cocco in testa.

Nella cerimonia, si formano lunghe file di fedeli che aspettano con pazienza il loro turno di farsi rompere una noce di cocco in testa. Quando arriva il momento, un sacerdote teine ferma la testa, e un secondo la colpisce violentemente con una noce di cocco.

Dopo la rottura della noce, alcuni fedeli si massaggiano la testa per il dolore, altri arrivano a traballare decisamente per il colpo ricevuto. Altri però si affrettano a recuperare i frammenti di noce da dare come offerta agli dei, e non manca chi sostiene di non aver sentito nessun tipo di dolore.

Numerosi medici hanno sconsigliato i fedeli dal prendere parte a questo rito, perché potrebbe avere conseguenze anche fatali per chi vi si sottopone: “C’è una certa tolleranza del cranio, oltre la quale però si causano danni. Se la noce di cocco si rompe, l’energia viene dissipata, ma se non si rompe può facilmente causare danni gravi al cranio”.

Rompere le noci di cocco su pietre sacre, come offerta alle divinità, è una tradizione secolare in India, ma usare le teste dei fedeli anziché le pietre è ben più raro, e dovrebbe rappresentare l’estrema devozione di chi partecipa al rituale (e che quindi merita il favore degli dei).

Sembra però che la storia del cerimoniale sia molto più recente e curiosa, e risalirebbe al periodo della colonizzazione britannica: gli inglesi sarebbero stati in procinto di costruire una linea ferroviaria vicino al villaggio, contro il parere degli abitanti. La leggenda dice che i tecnici inglesi avrebbero trovato delle pietre grandi come noci di cocco durante i primi scavi per la linea ferroviaria, e avrebbero sarcasticamente promesso agli abitanti che se avessero rotto tutte quelle pietre con la loro testa, avrebbero cambiato il tracciato della ferrovia. Gli abitanti sarebbero riusciti nell’impresa e la ferrovia sarebbe stata spostata.

Fonte: Notiziedelmondo.info