Licenza Creative Commons
 Lodingiro  Lodingiro  Lodingiro  Lodingiro  Lodingiro
Un Grande Uomo
Scritto il 12 maggio 2017 da in sBlog

Ecco il dentista che cura in base al reddito: anche gratis per chi non può permetterselo

«Così come tutti abbiamo diritto di mangiare, tutti abbiamo diritto di avere i denti sani. Il mio lavoro è togliere il mal di denti, e se qualcuno non può permetterselo va aiutato».  Un dentista che lavora a Genova, nei pressi del porto, da anni pratica un’iniziativa che poi ha trovato grande favore in sede istituzionale: le sue tariffe non sono tutte uguali e in genere molto costose come in altri studi odontoiatrici, bensì variano in base al reddito.  Il suo nome è Nicolas Dessypris e si definisce orgogliosamente ‘dentista sociale’, come recita anche il cartello posto all’esterno del suo studio: “Onorari secondo lo stato del bisogno a operai, pensionati, contadini, studenti, artigiani e artisti”. E infatti, si va da uno sconto del 10% per redditi inferiori ai 20 mila euro annui, fino a oltre il 50% per quelli inferiori ai 5 mila euro. 

«Non si possono far pagare certe cifre a persone che vivono con 500 euro al mese come pensionati, disoccupati, studenti, ma non solo. Anche solo pensarlo è vergognoso» – spiega il dottor Dessypris a Genova24.it – «Da parecchio tempo pratico questo tipo di tariffe ma ho visto aumentare i pazienti solo dopo aver spostato il cartello fuori dal mio studio: da allora vengono in tanti, sono tutti molto poveri e quasi tutti italiani».
Con la sua piccola rivoluzione il dentista genovese ha fatto sì che anche il Ministero della Salute, nel 2009, si attivasse per firmare l’Accordo per l’Odontoiatria Sociale. Il protocollo prevede prezzi calmierati per cinque diversi tipi di prestazioni odontoiatriche per i redditi inferiori agli ottomila euro annui.

Fonte: Leggo.it

 La webCAMarter